Perchè le torte brillano di candeline

E’ scontato che una torta di compleanno debba avere delle candeline da soffiare, una per ogni anno compiuto dal festeggiato. Questo, almeno, fino a qualche anno fa, mentre oggi si preferisce la candelina a forma di numero: più immediato da identificare e più piccola sulla torta, lasciando così più spazio alla decorazione. Chi ama le candeline singole, in ogni caso, ricordi che sono adatte fino a massimo 20 anni. Poi, per evitare un piccolo incendio, meglio passare ai numeri

E’ scontato che una torta di compleanno debba avere delle candeline da soffiare, una per ogni anno compiuto dal festeggiato. Questo, almeno, fino a qualche anno fa, mentre oggi si preferisce la candelina a forma di numero: più immediato da identificare e più piccola sulla torta, lasciando così più spazio alla decorazione. Chi ama le candeline singole, in ogni caso, ricordi che sono adatte fino a massimo 20 anni. Poi, per evitare un piccolo incendio, meglio passare ai numeri

Ma perché proprio la candela? Perché il fumo sprigionato dalla fiamma possa trasportare i desideri fino al cielo. La tradizione sembra poter risalire agli antichi Greci, che avevano l’usanza di offrire dolci ad Artemide, dea della Luna. Per farlo, offrivano al tempio dei dolci rotondi, come la luna appunto, su cui ponevano delle candeline per farli brillare come l’astro nel cielo notturno. Poi affidavano i loro desideri al fumo, affinché arrivassero alla divinità in cielo.

Ancora oggi, è di buon auspicio esprimere tacitamente un desiderio mentre spegniamo la nostra candelina.